Deposito brevetto PCT

Con il deposito brevetto PCT (Paesi membri) il soggetto richiedente decide di proteggere il brevetto con un unico procedimento in uno o più Paesi aderenti al Trattato.

La domanda di deposito brevetto PCT può comprendere, oltre ai Paesi Europei, anche (Paesi extra-europei purchè aderenti al Trattato PCT. L’Italia, sin dal 1985, aderisce al Trattato PCT.
La procedura di deposito brevetto PCT produce i medesimi effetti di singole domande di deposito brevetto d’invenzione negli Stati di interesse del titolare. Tramite la procedura di deposito brevetto PCT si facilitano i singoli depositi di brevetto tramite un’unica procedura.
Successivamente alla procedura di deposito brevetto PCT, l’Ufficio Europeo Brevetti, per conto dell’Ufficio Italiano Brevetti, svolge una ricerca internazionale che si concluderà con un rapporto di ricerca inviato al titolare.

Il ns. Studio si interessa, per conto del Cliente, di effettuare la consulenza, la stesura ed il deposito del brevetto PCT oppure, qualora il Paese d’interesse non sia membro del Trattato sul PCT, di procedere con il singolo deposito in quel determinato Paese di interesse del Cliente.

Per ulteriori informazioni in merito al deposito brevetto PCT non esitate a contattarci.